Parrocchia San Giuseppe - Passo di Rigano - Palermo

Storia della Parrocchia
Catechesi per l'iniziazione cristiana dei fanciulli
 
E' un servizio ecclesiale che pone come obiettivo una solida ed iniziale formazione alla vita cristiana in vista del Sacramento dell'Eucarestia. All'atto dell'iscrizione al primo anno e' richiesta, per i bambini, almeno la frequenza scolastica della terza elementare. Questo per ritrovare in loro quelle elementari capacita' ricettive necessarie per l'apprendimento e l'assimilazione di concetti semplici ma basilari. I metodi ed il programma,di seguito descritti,rendono bene l'idea . .

 

       A tutto questo si aggiunge l'opportunita' , per i piccoli, di entrare in sintonia con i loro coetanei, di prendere parte ad alcune attivita' di gruppo, di trascorrere momenti di gioia , di socializzare e di incominciare a provare interesse per qualcosa che valorizzi il loro carattere e li aiuti a crescere. Tutto cio' sottintende anche una presenza testimoniale della famiglia che puo' avere una forte incidenza sul comportamento dei piccoli. I genitori, infatti, quando possibile, sono chiamate a sostenere l'educazione religiosa dei figli, facendo sentire la loro personale partecipazione con una presenza affettuosa ed un coinvolgente entusiasmo..
 
Metodologia
Si avvale dell'utilizzo dei seguenti strumenti: libro del catechismo, racconti, proiezione di videocassette e diapositive, disegni guidati o spontanei, cartelloni con disegni e con foto, ritagli di giornali. Sara' il catechista a stabilire, ad ogni incontro, gli strumenti da utilizzare tenendo in opportuna considerazione le sue capacita', l'argomento da trattare, il tipo di classe di catechismo, i tempi a disposizione,ecc.
 
Alcune indicazioni utili

 

1.       Nel trattare gli argomenti bisogna sempre tener conto delle esperienze dei bambini, della societa' in cui vivono, ecc. e, spesso, partire proprio da esse.

 

2.       In occasione di festivita' (per esempio la festa di San Giuseppe, la Commemorazione dei Defunti, ecc.) o quando accadono eventi di cronaca nera (come l'attentato alle Torri Gemelle) o di cronaca rosa degne di rilievo, i fatti vanno commentati perche' e' importantissimo dal punto di vista teologico e catechetico: Gesu' non e' un reperto archeologico e la fede non e' qualcosa di staccato dalla realta' e dalla vita ordinaria.

 

3.      II catechista deve conoscere bene qual e' l'obiettivo dell'incontro.

 

4.       E' fondamentale educare i fanciulli alla preghiera. Pertanto, occorre sempre riservare un piccolo spazio ad essa durante gli incontri utilizzandole preghiere tradizionali ed, in particolare, le preghiere spontanee. Condurre i fanciulli anche in chiesa per pregare..

 

5.       Curare molto e bene i rapporti con i genitori cercando di coinvolgerli e di responsabilizzarli in quanto sono i primi catechisti dei loro figli.

 

6.       Gia' dal primo ' anno, spiegare le varie parti liturgiche della S. Messa.

 

7.       II catechista deve preparare accuratamente ogni incontro, non deve lasciare nulla all'improvvisazione, cio' sarebbe una grave mancanza nei confronti dei fanciulli che Gesu' gli ha affidato.

 

8.       Gesu' ha detto: "Senza di me non potete fare nulla" e il salmo dice "Se il Signore non costruisce la casa invano faticano i costruttori". Se il catechista non prega mai o troppo poco, se non ascolta e non si sforza di vivere il Vangelo, se non si confessa mai o quasi mai, se non riceve l'Eucaristia o lo fa raramente non terra' un incontro di catechismo, cioe' di trasmissione ed educazione alla fede “Non posso donare cio' che non ho", ma fara' una sterile lezione scolastica. Non bisogna dimenticare che, durante gli incontri ("Dove sono due o tre riuniti nel mio nome"), e anche nella nostra vita abbiamo un assistente speciale: lo SPIRITO SANTO. Occorre ricordarsi di invocarlo e di pregarlo personalmente prima di andare agli incontri e anche quando li progettiamo e li prepariamo.

counter

Galleria
Orario Sante Messe Iniziative
Gruppi Parrocchiali A.C.R.
Catechismo Facebook
Confraternite Contatti
Link News
Home Arcidiocesi di Palermo